Lo sguardo libero dell’arte

CLUBHOUSE CULTURE
Lo sguardo libero dell’arte

Art Basement Copernico Milano Centrale, fino al 15/04/2016

10 Aprile 2016




Gino Sabatini Odoardi, classe 1968, originario di Pescara, artista concettuale unico nel panorama italiano e internazionale a esprimere la sua arte attraverso la complessa tecnica della termoformatura, che consiste nell’avvolgere sotto vuoto un oggetto con fogli di polistirene opachi e incandescenti che raffreddandosi lasciano emergere forme nuove e inattese. Da questa tecnica tanto raffinata quanto spontanea, nasce nell’artista una consapevolezza e una ricerca che corre costantemente sul limite tra sacro e profano, dove la fluidità estetica si interroga sull’autonomia dell’opera stessa.

Lo incontriamo nell’Art Basement, il nuovo spazio istituito all’interno di Copernico Milano Centrale per favorire l’incontro tra il mondo dell’arte e quello del business e per esaltare il valore e il senso dell’arte nell’età contemporanea. Qui fino al 15 aprile sarà ospitata la sua prima esposizione personale a Milano: opere pensate site-specific con cui l’artista auspica di destabilizzare e mettere in discussione tutta la realtà e le certezze su cui poggia la nostra cultura.

Gino Sabatini Odoardi ci invita a guardare oltre i dogmi, per avere occhi nuovi con cui osservare la realtà e coglierne il vero profondo, quello celato fra le pieghe delle sue opere, sublimate in giochi di luce e ombra, di dentro e fuori, di bianco e nero, per immergere lo sguardo fra le loro increspature cogliendo gli infiniti ed enigmatici risvolti della vita.

 

Un linguaggio vero, immediato, frutto di una coscienza critica leale, che apre la mente a ogni possibilità: tutto questo è Decentrato e il suo autore ce lo racconta in questa video intervista, scopri di più!