La qualità come driver per l’innovazione

CLUBHOUSE CULTURE
La qualità come driver per l’innovazione

Eccellenza e sostenibilità: il caso Illy

19 Maggio 2016

Illy: innovazione e qualità



Cosa accade se l’ innovazione incontra una tradizione forte e solida come quella del caffè? Se ne è parlato durante l’Ideas Lunch dedicato al Food, che ha avuto come speaker d’eccezione Daria Illy, New Business Development & Coffee Systems Director di Illy Caffè.

One Blend. One Brand, è questo il claim con cui si definisce oggi l’azienda italiana, ma cosa ha garantito l’affermazione e la crescita esponenziale del marchio Illy in tutto il mondo? Senza dubbio l’ innovazione, costantemente al passo con le principali tendenze, e che oggi si muove lungo quattro assi. Il primo è quello della personalizzazione, ovvero conoscere i propri consumatori per andare sempre più incontro ai loro gusti, creando la miscela perfetta grazie al loro contributo. Su questa stessa linea si muove anche il secondo, legato alla connettività, che grazie agli avanguardistici sistemi di progettazione delle nuove macchine per il caffè permetterà di incamerare e trasmettere dati utili per realizzare una vera e propria collaborazione con il consumatore, contribuendo a scoprire le nuove frontiere del gusto e co-creare nuovi aromi. Altro trend su cu Illy sta puntando è la sostenibilità, realizzando sempre più prodotti nel pieno rispetto dell’ambiente, in un circolo virtuoso destinato a coinvolgere tutta la realtà aziendale. Infine,  risultato logico di questi tre aspetti e ultimo punto su cui verte il costante stimolo a innovare è l’ampliamento della gamma di prodotti.

Quattro trend per il futuro, così come quattro sono i benchmark passati che hanno distinto Illy nel panorama dell’ innovazione già dagli inizi della sua storia, che comincia nei primi anni Trenta con un’obiettivo: perseguire il sogno del chicco perfetto da poter trasformare e far assaporare a tutto il mondo. Da allora molta strada è stata fatta, basti pensare alla Presurizzazione del 1932, alla macchina del caffè Illetta del 1935, alla cialda di carta del 1976 e all’Iperespresso del 2010.

L’ innovazione di Illy passa attraverso la visione e la mission dell’azienda, che ha posto sempre al centro la cultura dell’eccellenza, da perseguire secondo un principio fondamentale, quello dell’etica, perchè, come afferma Daria Illy, “la prospettiva economica da sola non è sufficiente”. Altro fattore su cui il brand di caffè ha investito molto è l’arte: una passione divenuta parte integrante del loro business, secondo la filosofia che ciò che è buono deve essere anche bello e viceversa naturalmente.

Quella di Illy Caffè è una storia fatta di innovazione, per un futuro all’insegna della qualità.